Consip GAS12. Sinergas subentra a Soenergy

Da gennaio, le fatture Consip GN12 sono emesse da Sinergas.

La scorsa settimana le PA in fornitura con Soenergy hanno ricevuto le prime bollette targate Sinergas Spa.

Tanti addetti alla gestione delle bollette non conoscevano Sinergas, e hanno provato un certo disorientamento quando sul Sistema di Interscambio sono pervenute fatture per gas naturale riportanti una Partita Iva sconosciuta. Aprendo l’allegato pdf alla fattura elettronica, si sono ritrovate un pdf identico a quelli emessi da Soenergy. Cosa è successo?

Lo scorso anno Soenergy è stata acquisita da Sinergas e, a decorrere dal 1° gennaio, con il benestare di Consip, il nuovo operatore è subentrato a Soenergy anche nella titolarità dei contratti di fornitura in adesione alle Convenzioni Consip GN11 e GN12.

Cosa cambia per la PA

Per le PA l’unica cosa che cambia è la Ragione Sociale, la Partita IVA del  fornitore che compare nella fatturazione elettronica e il Conto corrente dedicato sul quale effettuare il pagamento. Nella sostanza, i contratti continueranno ad essere gestiti allo stesso modo, con lo stesso sistema di fatturazione e dalle stesse persone.

Non è la prima volta che avviene un cambio di titolarità. L’ultima volta è accaduto due anni fa, con la Convenzione Energia Elettrica 15, quando Energetic cedette i suoi Lotti ad AGSM. In questo caso la gestione è più semplice, poiché non avverrà una migrazione dei sistemi. Infatti, anche per questo, la Bolletta Sinergas si presenterà identica a quella Soenergy. I clienti potranno riconoscere la nuova bolletta dalla presenza dell’indicazione, sotto il Logo, che “Soenergy è un marchio di Sinergas S.p.A.”

Perché Soenergy è stata ceduta

La cessione di Soenergy, ex-partecipata del Comune di Argenta in provincia di Ferrara, è una delle conseguenze della c.d. “Riforma Madia” del governo Renzi in materia di riorganizzazione della Pubblica Amministrazione. Le società di vendita di energia non rientrano tra le attività “partecipabili”, e così il Comune di Argenta ne ha approfittato per fare cassa e ridurre l’esposizione in un settore non funzionale all’azione amministrativa. Il settore della vendita di energia è sempre più competitivo, con significativi rischi di mercato. La presenza sul mercato richiede risorse finanziarie che non potevano essere garantite da un’amministrazione comunale con poco più di ventimila abitanti.

La vendita è andata decisamente bene. Hanno manifestato interesse ben 19 operatori, praticamente tutti i principali big del settore ma ad aggiudicarsi l’acquisto è stata Sinergas con un’offerta di 51 milioni di euro.

“Il nostro operato non si fermerà alle commodity di luce e gas – spiega Mirko Dal Pozzo, Direttore Generale di Sinergas Spa –  ma è nostra intenzione sviluppare, anche nell’ambito dell’efficienza energetica, il rapporto di fiducia instaurato da Soenergy con le Pubbliche Amministrazioni. La nostra assistenza in materia di efficientamento può aiutare le PA a sfruttare al meglio le opportunità di riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare pubblico in un’ottica di risparmio energetico ed economico ma anche di sostenibilità ambientale.”

In Sinergas c’è un po’ di Hera

Sinergas Spa è un operatore più piccolo di Soenergy, ma con le spalle coperte. Fa parte del Gruppo AIMAG, una società diversificata, dotata di un’ampia base societaria, partecipata al 25% da Hera Spa. Se Hera non è entrata in Soenergy dalla porta, in qualche modo ci è entrata dalla finestra.

La partecipazione, seppure indiretta, in Sinergas da parte di Hera Spa fa riflettere. Hera Comm, la società di vendita di energia del Gruppo Hera, è stato il protagonista assoluto dell’ultima gara Consip per la fornitura di Gas Naturale (ESITI GAS13: Hera Comm sbaraglia la concorrenza) ed in Sinergas c’è un po’ di Hera.

Esce da Consip il primo operatore della Convenzione Gas

La mancanza si sentirà. Soenergy è stato il protagonista assoluto dei lotti settentrionali delle Convenzioni Consip Gas.

Soenergy è stato l’unico operatore in grado di saturare i quantitativi messi a gara, e non è un caso che proprio i lotti Soenergy della GAS12 siano già scaduti nel mese di gennaio.

E’ interessante osservare i dati che abbiamo estratto dall’Open Data Consip sul valore economico dei contratti. Il volume d’affari generato dalle ultime edizioni Consip è superiore a quanto fatturato da tutti gli altri fornitori messi insieme!

Visto l’esito della GAS13, Hera Comm è destinato a coprire gli spazi lasciati da Soenergy. Sarà interessante scoprire nei prossimi mesi se Hera Comm in Emilia Romagna e Friuli, e Dolomiti Energia in Veneto e Trentino, sapranno generare gli stessi numeri di Soenergy in termini di quantità di gas venduto alla PA.

Gli appuntamenti delle prossime settimane

La tabella presentata è un’anteprima di quanto sarà disponibile sul nostro sito nelle prossime settimane. Stiamo lavorando ad una nuova pagina interattiva del sito che conterrà i dati degli Open Data Consip sulle Convenzioni di Energia Elettrica e Gas sempre aggiornati.

Tra gli appuntamenti delle prossime settimane segnaliamo gli articoli di approfondimento sui prezzi delle nuove Convenzioni Consip per l’acquisto di energia elettrica e gas, in uscita qualche giorno successivo all’attivazione di tutti i lotti geografici:

  • “Analisi dei prezzi Consip EE18” in uscita il 2 marzo 2021;
  • “Analisi dei prezzi Consip GAS13” in uscita il 9 marzo 2021

L’appuntamento da non perdere è quello del 24 febbraio: Live Webinar Tutorial BenchMonitor – il Salvavita di chi ha la “sventura” di lavorare con le bollette. Si tratta del webinar più interessante, durante il quale possiamo mostrare ai nostri clienti PA tutte le potenzialità del nostro servizio e come dare concreta attuazione ad un modello virtuoso dei gestione dei consumi energetici.

Te lo sei perso? Clicca sul bottone qui sotto per guardare il Webinar Registrato Tutorial BenchMonitor – il Salvavita di chi ha la “sventura” di lavorare con le bollette quando vuoi.

GUARDA ORA

SCOPRI DI PIU'