Di seguito, gli articoli relativi a Aspetti Normativi

Approfondimenti sugli obblighi normativi in materia di acquisto di energia

Cerca la notizia inserendo parte del titolo. Se non trovi il risultato desiderato, usa la funzione di ricerca sul menu principale. Potrai ricercare la tua parola chiave su tutto il contenuto del nostro sito.

Nuovo Codice degli appalti: cosa cambia per i comuni in materia di acquisti di energia?

gazz2-300x192Viene introdotto un articolo che riassume gli obblighi in materia di centralizzazione e aggregazione delle committenze dando rilievo prioritario al rispetto della normativa sulla Spending Review. Cosa fare? Con Consip o una Centrale di Committenza regionale si va sul sicuro.

 

Il legislatore, seppur con un intento di semplificazione, nell'accorpare in un unico articolo la complessa normativa sull'aggregazione e centralizzazione degli acquisti pubblici, di fatto non rende chiari gli adempimenti a cui le amministrazioni pubbliche sono tenute.

Per quanto riguarda gli acquisti di Energia Elettrica e Gas, aderendo ad una Convenzione Consip e/o una Centrale di Committenza Regionale si ha la certezza di rispettare la normativa.
Per chi volesse approfondire il tema, anche rispetto ad altre tipologie di affidamenti, abbiamo pensato ad una tabella riepilogativa che riassume in casi in cui i Comuni devono ricorrere a meccanismi di centralizzazione o aggregazione per l'affidamento di forniture, servizi e lavori, specificandone le relative modalità.

Indagine Anac sugli affidamenti in deroga alle Convenzioni Consip

anac-logoPubblicato un interessante studio ANAC che approfondisce le motivazioni economiche delle amministrazioni pubbliche che hanno agito al di fuori delle Convenzioni Consip, con particolare focus sull'approvvigionamento di Energia Elettrica.

Dopo l'indagine ANAC del 2014, con la quale sono state inviate 200 lettere di chiarimenti ad altrettante pubbliche amministrazioni, l'ANAC ha effettuato nel corso del 2015 un nuovo studio volto ad approfondire le motivazioni economiche delle stazioni appaltanti che hanno agito fuori dalle convenzioni. Scarica lo studio ANAC.

Ancora fuori da Consip? Ottobre, è tempo di recesso!

recessoPer le PA che nel 2015 non sono riuscite ad aderire a Consip è consigliabile programmare l'ingresso in Consip EE13 a febbraio 2016. Di seguito, alcuni utili consigli per l'esercizio del diritto di recesso.

Tante PA, in particolare tante piccole amministrazioni comunali, nel corso del 2015 sono rimaste fuori Consip per le forniture di energia elettrica a causa del rifiuto dell'ordinativo da parte di Gala.

Le amministrazioni che vogliono aderire alla centrale di committenza nazionale, anche per mettersi in regola con la stringente normativa in materia di approvvigionamento energetico (ed evitare guai con la Corte dei Conti), possono fin d'ora programmare gli atti amministrativi da compiere per regolarizzare i contratti il prima possibile.

Richiesta dati sui consumi energetici: le previsioni del decreto 102/14

richiesta datiGrazie al recepimento della direttiva europea sull'efficienza energetica sarà possibile richiedere al fornitore i dati di fatturazione di energia elettrica e gas utili per le diagnosi energetiche ed in generale per capire il livello di efficienza energetica di edifici e impianti.

Gli acquisti di energia dopo la Spending Review

normativaLa centralizzazione della competenza tra modifiche normative e disorientamento degli uffici pubblici. Facciamo chiarezza

In materia di contratti pubblici e, in particolare, di appalti di servizi e forniture, si è assistito alla progressiva introduzione di un metodo di acquisizione di beni e servizi orientato sempre di più verso la centralizzazione della committenza.