Ricorso Gala su Consip EE12: il tribunale respinge

galaDopo Tar e Consiglio di Stato anche il Tribunale dice respinge il ricorso Gala su eccessiva onerosità della Convenzione EE12. Gala non si arrende

Abbiamo seguito fin dal principio la vicenda dell'eccessiva onerosità della Convenzione Consip EE12, causata dalla discesa del prezzo del petrolio, e la conseguente battaglia legale che ha visto Gala ricorrere per le stesse motivazioni prima al Tar, poi al Consiglio di Stato (sul tema Prosegue la battaglia legale di Gala per la revisione dei prezzi della Convenzione Consip Energia Elettrica 12).

Anche il Tribunale Civile di Roma il 3 agosto '15 ha puntualmente rigettato il ricorso proposto da GALAS.p.A., confermando la piena validità ed efficacia della Convenzione, nonché delle condizioni economiche in essa previste. Restano pienamente validi i prezzi fuori mercato previsti dalla Convenzione. Nei prossimi giorni pubblicheremo un aggiornamento sui prezzi previsti dalla Convenzione Consip EE12 che toccheranno il loro minimo proprio nel bimestre agosto/settembre 2015.


Come ha reagito Gala?

Dopo l'ennesimo rifiuto, puntualmente è arrivato il Comunicato Stampa da parte di Gala in cui si ribadiscono gli stessi concetti espressi negli altri comunicati del 3 aprile, del 13 marzo, 10 febbraio: "Gala continuerà, nel pieno rispetto della convenzione sottoscritta, ad adempiere alle attività previste" ma nel contempo si riserva "ogni tutela e rimedio per fare valere le proprie ragioni, anche in sede di reclamo, contro il provvedimento di rigetto".

La netta sensazione che abbiamo avuto fin dal principio é che i ricorsi legali rientrino nel progetto complessivo di ridurre i danni dovuti ai prezzi praticati nel 2015 con la Convenzione Consip EE12 dove, ricordiamolo, Gala è aggiudicatario di tutti i lotti.

Gala di fatto non si è mai sottratta al rispetto della convenzione sottoscritta e ci risulta che abbia sempre adempiuto correttamente agli obblighi ivi previsti. Naturalmente Gala fa quello che può per limitare i danni causati dalla discesa del prezzo del petrolio e quindi rifiuta l'ordinativo quando la Convenzione lo permette (sul tema Cosa fare se Gala rifiuta l'ordinativo Consip EE12?), in modo da circoscrivere l'applicazione di tariffe antieconomiche sul minor quantitativo possibile di energia elettrica. 

Ricorrere prima al Tar, poi al Consiglio di Stato, quindi al Tribunale civile, indirettamente getta un ombra di incertezza sulla Convenzione EE12, determinando due effetti favorevoli a Gala nella gestione della Convenzione in corso:

  • da un lato l'incertezza sulla validità delle condizioni economiche previste scoraggia la trasmissione degli ordinativi di fornitura,
  • dall'altro l'esistenza di un ricorso legale sulle tariffe praticate contribuisce a giustificare il rifiuto. E' più facile, e in qualche modo coerente, comunicare alle amministrazioni pubbliche l'impossibilità di procedere con l'ordine di fornitura se sulla Convenzione pende un ricorso.

Tags: Consigli Adesione Consip, Vicenda GALA

Stampa Email