Consip Energia Elettrica 20 al via. Spread in salita

Attivati i primi 8 Lotti della Consip EE20. Gli spread salgono, ma restano molto competitivi rispetto al nuovo contesto di mercato. Nei Lotti andati deserti arrivano le proroghe per le Convenzioni in scadenza.

La scorsa settimana sono stati attivati altri 4 lotti della Convenzione Consip Energia Elettrica 20, che si vanno ad aggiungere ai 4 attivati a partire dal 22 dicembre.

La gara Consip EE20 è la prima gara indetta dopo lo scoppio della crisi energetica, e c’era molta attesa riguardo al livello degli spread che i coraggiosi partecipanti avrebbero offerto.

Il temuto aumento degli spread si è puntualmente verificato. Si pensava ad un aumento di 4-5 volte rispetto ai valori della precedente Convenzione. Analizzando i dati dei primi lotti aggiudicati, gli unici per i quali sono disponibili i prezzi offerti, possiamo dire che poteva andare peggio. L’aumento c’è stato, ma in alcuni casi è stato più contenuto del previsto.

Lo spread medio passa da 2 a circa 8 €/MWh, con valori che oscillano tra 5,81 €/MWh del Lotto Italia a 12,44 €/MWh del Lotto Campania.

Nonostante la crisi, possiamo sicuramente affermare che resta alto l’interesse dei principali operatori del mercato elettrico verso le Pubbliche Amministrazioni. La competizione c’è stata, e tra i primi 8 lotti aggiudicati gli spread più bassi, pari a circa 6 €/MWh, si registrano nel Lotto Italia e nel Lotto della Provincia di Roma, entrambi andati a Hera Comm.  Quest’ultimo è stato probabilmente l’unico offerente del Lotto Campania, aggiudicato a 12,44 €/MWh, su valori molto vicini alla base d’asta di 12.50 €/MWh. E’ una brutta notizia per le PA della Campania? Anche in questo caso possiamo dire che poteva andare peggio. Ad esempio, il lotto sarebbe potuto andare deserto come è accaduto al Lotto Sicilia.

Spread leggermente sotto la media, con valori poco superiori a 7 €/MWh, per il Lotto 5 Veneto e il Lotto 7 Sardegna e Liguria aggiudicati ad Enel Energia.

Tra i lotti con uno spread superiore alla media troviamo Lazio (escluso Roma) e Piemonte, entrambi attivati in anticipo rispetto alla naturale scadenza del 28 febbraio.  Va segnalato che, per tali lotti, Global Power ha richiesto e ottenuto la chiusura anticipata della Convenzione. Probabilmente, le tensioni finanziarie generate dalla crisi energetica hanno creato maggiori problemi agli operatori più piccoli.

Al penultimo posto della graduatoria provvisoria degli spread, seguito solo dalla Campania, troviamo il Lotto 14 Puglia e Basilicata con uno spread di 9,88 €/MWh. Un risultato ancora una volta deludente, dopo il disastro della gara per il Servizio di Salvaguardia (sul tema Esiti Salvaguardia 2023-24. il Nord ride, il Sud piange).

Tra i lotti attivati non troviamo nessuno dei quattro aggiudicati ad A2A, l’operatore protagonista della gara per il Servizio di Salvaguardia, dove ha conquistato il Centro Nord Italia con offerte decisamente inferiori agli altri concorrenti. L’auspicio è che A2A possa abbassare la media degli spread anche per la Convenzione Consip.

Lo scopriremo il 1° marzo 2023, quando sarà completata l’attivazione di tutti i lotti della Convenzione EE20.

Per la Sicilia, dove nessun operatore ha presentato offerte, sarà necessario attendere l’esito della gara Consip EE20-bis, ai nastri di partenza. Nel frattempo le amministrazioni possono utilizzare la Convenzione EE19 il cui termine di scadenza è stato prorogato fino al 17/04/2023.

Stessa sorte per lotti deserti della gara Gas Naturale 15. A breve sarà pubblicata la versione bis. Nel frattempo, le PA potranno continuare ad utilizzare la Convenzione GN14, i cui termini di scadenza sono stati prorogati.

LIVE WEBINAR Consigli operativi per l’adesione alle Convenzioni EE20 e GN15

In occasione dell’attivazione dei primi lotti della Convenzione EE20, martedì 31 gennaio alle ore 10.00 riproponiamo il Live Webinar: Consigli operativi per l’adesione alle Convenzioni Consip, durante il quale forniremo indicazione pratiche su come gestire al meglio i rinnovi contrattuali. Inoltre, forniremo indicazioni su come calcolare il valore della fornitura energetica e suggerimenti per ridurre il rischio di rimanere senza il contratto di fornitura gas nel caso dovessero esaurirsi i quantitativi della GN14, prima dell’attivazione di GN15 o GN15 bis.

ISCRIVITI SUBITO